Analisi Assembleare

Analisi Assembleare

Gli investitori istituzionali sono responsabili nei confronti dei propri clienti, perlopiù aderenti a fondi pensione e sottoscrittori di fondi comuni di investimento, sia per le scelte di investimento che per la difesa del valore dell’investimento stesso nel tempo.
L’evoluzione normativa spinge verso una partecipazione sempre più attiva degli investitori istituzionali alla vita societaria, e l’elevata diversificazione degli investimenti può rappresentare un ostacolo significativo al corretto e consapevole esercizio del diritto di voto.
Frontis Governance offre la soluzione più efficiente ed efficace per l’analisi e la gestione di tutte le problematiche connesse al voto assembleare. Una guida indipendente, esperta ed internazionale per percorrere il complesso processo di voto ed esercitare consapevolmente ed agevolmente i propri diritti di azionista.

Monitoraggio continuo della governance delle società partecipate;

Informazione: tramite l’invio tempestivo del materiale assembleare;

Analisi delle risoluzioni proposte;

Raccomandazioni di voto basate sulle migliori pratiche di mercato e i principi di governance adottati da ciascun investitore istituzionale (customized recommendations);

Proxy voting: supporto dell’invio della delega di voto e rappresentanza dell’azionista in assemblea.

L’approccio di Frontis Governance

La partecipazione attiva alla vita societaria, che si concretizza principalmente nell’esercizio del diritto di voto, rappresenta uno strumento basilare a disposizione degli investitori per monitorare le pratiche di governance delle società in cui investono e tutelare i diritti propri dell’azionista. In questo senso, Frontis Governance mira a promuovere e favorire la partecipazione attiva degli investitori alle assemblee di tutte le società partecipate, attraverso l’analisi ed il supporto all’esercizio del voto sia in Italia che all’estero, grazie alla partnership con Proxinvest.

L’applicazione delle norme e dei codici di autodisciplina di volta in volta vigenti è da considerare come elemento basilare di una buona governance, ma quest’ultima non può limitarsi al mero rispetto delle regole. Parimenti, l’applicazione delle guidelines da parte degli analisti non deve basarsi su principi rigidi ed immutabili, ma deve sempre adeguarsi alle caratteristiche dell’emittente ed alle condizioni contingenti del mercato e del settore di riferimento. In questo senso le analisi di Frontis Governance sono sempre effettuate sulla base del principio case-by-case.

Frontis Governance ritiene che il confronto diretto e continuo tra gli analisti e gli emittenti sia di fondamentale importanza e che possa contribuire alla più corretta definizione dei principi di governance. Lo stesso confronto, però, deve cessare nel corso dell’analisi delle proposte assembleari, per garantire sempre la massima autonomia dell’analista. L’obiettivo imprescindibile è la tutela degli interessi della generalità degli azionisti ed in virtù di tale principio, l’analisi dell’ordine del giorno non è condivisa con gli emittenti fino al giorno successivo alla sua distribuzione presso i clienti di Frontis Governance.

Share on LinkedInShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on FacebookEmail this to someonePrint this page